PIANO D'AZIONE

Nelle lezioni precedenti hai sicuramente rivisto nozioni che conoscevi, e molto probabilmente ne hai acquisite di nuove.

Per non vanificare il tuo sforzo, inteso come il tempo che hai investito, il nostro consiglio è quello di passare immediatamente all'azione. Con un piano d'azione tanto semplice quanto efficace per riordinare le tue finanze.



Come riordinare le tue finanze


1) Inizia da subito ad utilizzare il tuo budget planner (lo trovi alla Lezione 4). Sii scrupoloso/a nella registrazione delle spese.

2) Fai ordine: raccogli tutti i documenti (finanziari e assicurativi) e sistemali in un raccoglitore ad anelli con buste trasparenti in plastica. Se sei più "digital" puoi fare l'equivalente con i formati elettronici e conservare tutto in un hard disk, in Cloud, Drive, Dropbox o qualsiasi altro strumento di archiviazione tu preferisca.

3) Estrapola i riferimenti di chi ha in gestione che cosa: assicuratore, consulente finanziario, ecc.

4) Contattali per avere tutte le copie aggiornate di contratti, polizze, ecc. e dì loro che stai facendo un'analisi dei costi.

5) Fai un'analisi di tutti i conti correnti che hai e dei relativi costi bancari. Magari hai dei conti correnti vecchi che nemmeno utilizzi e neanche ti servono. Tutte spese fisse inutili! Puoi anche farti aiutare da un professionista se hai un consulente di fiducia, oppure puoi utilizzare strumenti online (sito e app) come facile.it e segugio.it

6) Verifica se puoi abbassare l'indebitamento per quanto riguarda il mutuo. Oggi cambiare mutuo è relativamente semplice, potresti informati in merito ad una surroga.

7) Verifica se puoi ridurre i costi fissi: controlla le tue bollette, certo, ma anche tutti gli abbonamenti che hai: servizi streaming, app a pagamento ecc.

8) Crea un sistema automatico per accantonare il 10%. Molti conti a zero spese di permettono di farlo creando un'automatismo direttamente da un conto all'altro.

9) Inizia ad (in)formarti su come investire quel 10% che accantoni. In questo, se vuoi, noi di Investment Academy possiamo aiutarti.




Note importanti


Sii scrupoloso/a con il budget planner, ma soprattutto sii onesto/a con te stesso.

Il feedback più frequente che abbiamo quando facciamo un'analisi del budget è: "non me ne sono mai reso conto" oppure "non ne avevo idea". Spesso, con questo semplice strumento, le persone si sono rese conto dove stavano sprecando dei soldi e sono riuscite ad eliminare o ridurre questi sprechi. persone che dicevano "arrivo a fatica a fine mese, come posso risparmiare?!" si sono rese invece conto che basta fare piccoli tagli. A volte bastano davvero piccoli cambiamenti, come un aperitivo al bar in meno alla settimana, o magari un'uscita a cena in meno al mese. E quei soldi possono servire per altro, ad esempio il tanto raccomandato risparmio del 10% mese.

Insomma: con il budget planner scoprirai esattamente dove finiscono i tuoi soldi ora, e come ottimizzare le spese.


Una raccomandazione su tutte: niente decisioni impulsive!

Fai tutte le considerazioni del caso prima di cambiare compagnia assicurativa, banca ecc. E ricorda: valutare i costi del conto corrente e dell'assicurazione sono due cose molto diverse. Nel primo caso i servizi saranno più o meno equivalenti, ma nel secondo dovrai partire dalle tue esigenze di copertura, e non focalizzarti esclusivamente sul prezzo.

Potresti scoprire troppo tardi che l'assicurazione auto che ti fa risparmiare tanto, non copre l'infortunio conducente, ma solo il passeggero!






Discussione

0 commenti