Il ruolo della banca

banca e denaro.jpg

Capire come funzionano le banche e perché sono importanti per l'economia in generale è fondamentale.

Serve una visione chiara, priva di inutili "romanticismi". Perché comprendere il ruolo della banca nell'ecosistema delle tue finanze personali, significa anche capire come relazionarsi con essa. Come in tutte le cose puoi capire le dinamiche e le regole d'ingaggio e imparare ad utilizzarle a tuo vantaggio, preparandoti per il futuro. Oppure puoi subirle.


La funzione fondamentale di una banca è la seguente: accettare denaro dai risparmiatori, aprire risparmi e controllare conti presso la banca, e poi prestare quei soldi a un tasso più elevato ad altri per acquistare auto, case, aziende, ecc.

Tutto qui? No. Ovviamente abbiamo semplificato notevolmente. Il mondo bancario e il banking sono un po' più complicati di così, principalmente a causa di due fattori.


1) Perché i risparmiatori hanno il diritto di ritirare i loro soldi dalla banca in qualsiasi momento*, ma in realtà i soldi depositati dai correntisti vengono investiti. (A tal proposito ti invitiamo ad approfondire il concetto di riserva frazionaria, che non è propriamente tema di questo corso, ma è un argomento che può valere la pena di comprendere. In breve: è la percentuale dei depositi bancari che per legge la banca è tenuta a detenere sotto forma di contanti o di attività facilmente liquidabili.)

Si racconta la storia di un uomo che entrò in banca durante la Grande Depressione, chiedendo i suoi soldi perché pensava che la banca fosse sull'orlo del collasso. Quando il cassiere gli diede i soldi, l'uomo si limitò a guardarlo per un minuto per poi dire "puoi tenerli". Il cassiere sembrava confuso e chiese all'uomo cosa stesse succedendo. L'uomo rispose che era un test: se la banca aveva i suoi soldi al sicuro, avrebbero potuto trattenerli; ma se non li avevano, allora li avrebbe rivoluti indietro tutti e subito. Se l'opinione pubblica crede che la banca sia sul punto di fallire, tutti corrono in banca per ritirare i propri soldi, il che porta al collasso. È una profezia che si auto-avvera. In poche parole si rischia di diventare causa dell'effetto che si teme. Per questo noi di Investment Academy non apprezziamo chi fa allarmismo ad ogni occasione. Per prevenire il collasso delle banche, queste vengono sostenute dai Governi e dalle banche Centrali. Le banche nella loro forma moderna non possono esistere senza il governo, che opera sia come loro più grande depositante e creditore, sia come loro protettore di ultima istanza se il pubblico perde fiducia in quella banca.


2) Il secondo fattore di complicanza per le banche è che non riescono a guadagnare abbastanza denaro per restare in attività semplicemente prestando il denaro che viene loro affidato dai risparmiatori. Invece, le banche prendono in prestito denaro dal governo in base alla quantità di denaro che i risparmiatori hanno loro affidato. Le banche poi prendono questi fondi dal governo e li prestano al pubblico insieme al denaro depositato dai risparmiatori. Mentre molte persone si lamentano del coinvolgimento dei governi con le banche, la realtà è che praticamente tutte le banche nel mondo sono sostenute dai rispettivi governi, sulla base degli stessi due fattori di cui abbiamo parlato qui.

Nel bene e nel male, è semplicemente così che funziona il moderno sistema bancario nella maggior parte dei paesi occidentali.



Note:

*in qualsiasi momento non corrisponde esattamente a verità Secondo l'art. 1834 del Codice Civile "Nei depositi di una somma di danaro presso una banca, questa ne acquista la proprietà ed è obbligata a restituirla nella stessa specie monetaria, alla scadenza del termine convenuto ovvero a richiesta del depositante, con l'osservanza del periodo di preavviso stabilito dalle parti o dagli usi." Quindi il correntista deve considerare eventuali clausole contrattuali, e non è detto che possa realmente ritirare all'istante quanto desidera.

Riassumendo


Iper-semplificando, la banca non è lì per aiutare le persone e le imprese. Non giriamoci intorno: la banca non è buona o cattiva, e non è nemmeno un bancomat: non deve per forza erogare denaro. La banca vende soldi ed essendo una Società per Azioni, deve realizzare profitti per i propri investitori (ossia per i soci che ne detengono le le quote). È davvero tutto qui. Pensare che la banca sia lì per erogare soldi e aiutare privati e imprese a realizzare i propri sogni, sarebbe come dire che il supermercato è lì per darti da mangiare.

Il supermercato è lì per vendere beni di prima necessità, realizzando profitti per i soci. Proprio come la banca, che però vende denaro!

Comprendere questo, significa comprendere meglio anche come porsi nei confronti di un istituto bancario.

La strategia della speranza e l'improvvisazione certamente non pagano. Se invece hai un progetto valido, sottoponi alla banca un Business Plan ben fatto, e la banca ci vede opportunità di riavere i propri soldi realizzando un profitto (grazie agli interessi che applicherà), allora potrebbe decidere di finanziarti.



Discussione

0 commenti